Diario di Vale, Il diario di oggi

Capelli argento e cuore d’oro…

Sapete perché amo il mio lavoro?

Forse non vi ho mai neanche detto quale sia e allora iniziamo per gradi.

Sono una giornalista in praticantato e questo mi consente di conoscere storie.

Credetemi: non esiste niente di più appassionante, affascinante, intrigante che poter ascoltare qualcuno che parla di sé.

Poco importa che si tratti di lavoro, vita privata, passioni: siamo ciò che facciamo e quando lo raccontiamo trasmettiamo tutto quello che proviamo.

E sapete chi racconta storie capaci di tenermi con il cuore sospeso finché non hanno terminato?

Quelli che hanno il privilegio di avere i capelli d’argento ed il cuore d’oro: due podi in una sola persona.

Chi saranno queste persone magiche?

Gli anziani, troppo spesso messi in un angolo buio da questa società che corre senza sosta per poi arrivare chissà dove…

Io adoro la loro compagnia: sarà perché amo visceralmente i miei nonni ed ora che mi è rimasto solo il mio amatissimo nonno Franco di fronte ai suoi racconti mi perdo.

C’è solo da imparare da quelle parole sussurrate da bocche più sorridenti, sì perché le rughe ne accentuano l’espressione del sorriso, e da quegli occhi che gli anni hanno portato ad essere sinceri anche solo con lo sguardo.

Ammiro quel modo di vivere assaporato attraverso la quiete: anche loro hanno corso tra lavoro e famiglia ma hanno saputo apprezzare gli istanti.

Ho invece l’impressione che noi purtroppo ci perdiamo spesso quei momenti che mai torneranno.

Ammiro la dignità con cui affrontano i problemi senza mai farsi vedere preoccupati, tristi, scoraggiati anche se poi nel loro cuore vivono esattamente tutto questo.

Amo quel sentirmi al sicuro che con pochi altri ho sperimentato nella mia vita: in quell’abbraccio c’è tutto l’amore del mondo, la certezza di poter contare su di loro.

Vorrei poter immortalare tutti gli istanti, anche i ricordi d’infanzia che ho irrimediabilmente perso e allora vi dò un consiglio:

amate senza misura quei capelli argento che incroceranno il vostro cammino…

Ascoltate quei cuori d’oro che sapranno sempre indicarvi quale strada seguire…

Dategli un bacio prima di andare a dormire se li avete tanto vicini:

io volerei contemporaneamente in cielo e con il cuore a Tivoli per farlo…

In qualche modo lo sto facendo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.