Diario di Vale

Desideri tra le stelle!

La notte ha qualcosa di magico, almeno per me: quando le luci si spengono il mio amato paese si trasforma quasi in un piccolo scenario d’altri tempi.

Le lucine gialle delle finestre ed un dolcissimo silenzio calano quasi come un incantesimo, capace di avvolgere chi, come me, non si stanca mai di osservare quella meraviglia che ogni sera si ripete.

La magia della notte per me però sta nelle stelle.

Lo so, sembra banale concentrare la nostra attenzione su quelle lucine che spesso diamo per scontato, quando in realtà nelle grandi città soffocate dalla luci artificiali già poterle ammirare sta diventando un privilegio riservato a pochi.

Voglio mostrarvi però che le stelle hanno qualcosa di miracoloso, sin dal loro nome.

La parola stella in latino si dice sidus, sideris che compare in un altro termine italiano, “desiderio”.

Sì, nei desideri ci sono proprio le stelle!

Non dovremmo restare così sconvolti da questo: le stelle per essere ammirate chiedono di sollevare lo sguardo, di liberarci dai pesi che portiamo sulla schiena, di smettere di fissare a terra ciò che non va.

Ed è quello che ci viene richiesto per realizzare i nostri desideri.

Nella parola desiderio compare la preposizione “de-” che può essere interpretata in due modi: sia come origine quindi come provenienza dalle stelle sia come allontanamento quindi mancanza di stelle.

Da sempre non riesco a scegliere tra queste due possibilità e così condivido con voi il mio pensiero.

Il desiderio nasce dalle stelle ma al tempo stesso per compiersi, per diventare reale, deve allontanarsi dalle stelle.

Non si tratta però di una separazione totale: il desiderio compiuto, ormai divenuto realtà, si volge sempre a rivedere quella luce da cui proviene, “l’amor che move il sole e l’altre stelle”. 

Questa sera vi invito allora a scansare la tenda, ad aprire la finestra e ad osservare le stelle: esprimiamo un desiderio guardando lassù dove tutto ha inizio e dove tutto può compiersi!

Ci sembrerà quasi di poterle toccare, basta solo crederci ed avere il coraggio di guardare in alto!

Che sia una notte luminosa, la vostra Vale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.