Diario di Vale, Il diario di oggi

Giorno 6 Caro diario,

Caro diario,

oggi è una data importante per tutti noi italiani:

159 anni fa, smettevamo di essere una penisola divisa in 7 stati, veniva proclamata l’Unità d’Italia.

Una data epocale, storica che oggi più che mai dovrebbe spingerci a riflettere, soprattutto alla luce dello sconvolgimento imprevisto che stiamo vivendo.

Percepisco in maniera forte quanto questo stato di emergenza, in qualche modo, stia risvegliando un meraviglioso senso di orgoglio patrio, di affezione alla nostra nazione.

Italia, la nostra mamma, ha bisogno di sentire i cuori che battono forte e fanno il tifo per lei, è prezioso unirci sotto la sua bandiera che non ci ha mai lasciati soli.

Personalmente sono orgogliosa di vedere i tricolori che sventolano fieri dalle finestre di tutta la nazione.

Avete letto bene, fieri: perché quando siamo in difficoltà non bisogna perdere la fierezza dell’appartenenza.

Perché fierezza non è mai arroganza ma orgoglio.

Così come sono orgogliosa dei flash mob che stanno colorando la nostra amata Italia, anche se qualcuno, credendosi più benpensante di qualcun altro, li condanna adducendo motivazioni fuoriluogo.

Avete presente un disegno in bianco e nero?

Sicuramente sarà bello ma appena qualche colore inizia a fare capolino, quanto il tutto diventa più emozionante?

Beh, per me questi flash mob rappresentano proprio i colori su un disegno che senza dubbio è in bianco e nero per via delle difficoltà e del dolore che il Covid 19 sta portando.

Ma tutti noi abbiamo il dovere di accendere i cuori ed oggi più che mai sento forte in me questi sentimenti.

Italia, oggi che in qualche modo è il tuo compleanno, ti gridiamo di non lasciarti intimorire da un nemico che senza dubbio ti spaventa, anzi, ci spaventa.

Noi non smetteremo mai di amarti e di farti sentire che siamo desti e che risponderemo sempre SI’ quando ci chiamerai.

Buonanotte allora con il nostro Inno abbracciando idealmente l’Italia intera…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.