Diario di Vale

Infiorata è…la TENEREZZA DI UN ABBRACCIO

Se esiste un incontro speciale è quello che si compie in un abbraccio…

I due corpi, così vicini da toccarsi, si plasmano l’uno nell’altro, diventando in quell’istante quasi eterno una cosa sola, unita.

Quando scegliamo di abbracciare qualcuno infatti, lo accogliamo in noi: non si tratta semplicemente di un contatto fisico ma di qualcosa di diverso, più intimo, intenso.

In quell’incontro suggellato dal richiudersi delle braccia, i due sono sullo stesso piano, non esistono barriere di difesa ma solo la voglia di incontrarsi alla pari, in un campo fatto di fiducia e senso di sicurezza. 

In questo tipo di comunicazione non può esserci finzione: quando una persona tira a sé l’altra e la stringe fortemente, è come se volesse far entrare  il suo cuore dentro al petto di chi ha davanti agli occhi e caro all’anima.

Ecco allora che in un abbraccio si dona una parte di sé all’altro, gliela si imprime quasi sulla pelle in un perdersi volontario senza mai volersi ritrovare del tutto.

Se ci pensiamo l’abbraccio è la sensazione che sperimentiamo per prima appena usciti dal ventre materno. 

Tra i primi vagiti frutto dell’incontro con la vita, siamo incapaci di comunicare. 

La reazione immediata è il pianto, per via della dimensione nuova in cui ci troviamo, per l’assenza di quel battito familiare che per nove mesi ha scandito ogni istante della nostra crescita.

Eppure ci basta trovare rifugio nelle braccia di nostra madre affinché quel pianto si plachi e si sperimenti quella fusione interrotta dal venire al mondo.

L’abbraccio quindi è il luogo perfetto in cui conoscere la tenerezza cioè per vivere la bellezza che presuppone l’incontro con l’altro per compiersi. 

Quando abbracciamo qualcuno allora la bellezza prende forma: è un atto magico che non ha bisogno di parole. 

Sono infatti le anime che si sussurrano, consapevoli che una parte dell’una, da quel momento, camminerà anche nel corpo dell’altra. 

E’ quello che vedete in questa foto: un’onda blu che si è lasciata abbracciare dalla Piazza e che ha abbracciato la comunità scendendo in strada a portare sorrisi, colori, allegria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.